• Vincenzo di Salvo

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali


Dal 1° gennaio 2020, non esisterà più il super/iper ammortamento ma è stato istituito un credito di imposta per le spese sostenute in beni strumentali nuovi.


Le imprese che possono beneficiare di questo credito sono tutte le imprese che acquistano beni strumentali nuovi utilizzati per le strutture produttive collocate in Italia.


Periodo di riferimento


Il periodo di riferimento entro il quale deve essere fatto l’acquisto va dal 01 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 o eventualmente fino al 30 giugno 2021 se il bene è stato prenotato entro l’anno 2020 con il pagamento di un acconto pari almeno al 20% e nell’anno 2021 si è completata la transazione.


Anche i professionisti possono del credito di imposta ma soltanto sui beni strumentali del 6% (beni ex superammortizzabili).


A chi spetta il credito?


Per poter usufruire del credito:

Bisogna essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali dei lavoratori (questo vale anche per le imprese agricole o in regime forfettario);


Quali imprese sono escluse?

Sono escluse dall'agevolazione le imprese:

  • In fallimento

  • Soggette a procedure concosuali

  • Destinatarie di sanzioni interdittive


A quanto ammonta il credito di imposta?

La misura varia a seconda del tipo di bene oggetto dell'investimento:

Per i beni iperammortizzabili ricompresi nell’allegato A della legge 232/2016 il credito spettante è pari al:


  • 40% fino a 2,5 milioni

  • 20% oltre 2,5 milioni e fino a 10 milioni


Per i beni software ricompresi nell’allegato B della legge 232/2016 il credito spettante è pari al:


  • 15% fino a 700.000 euro


Per tutti i beni diversi da quelli citatisopra fino ad un massimo di 2 milioni il credito spettante è pari al 6%.


Vantaggi del credito di imposta


  • E’ un credito cumulabile con altre agevolazioni

  • Non è tassato ai fini IRES/IRAP/IRPEF


Adempimenti:

Il credito d'imposta:


  • non può essere ceduto o trasferito

  • bisogna effettuare una comunicazione al MISE ma ad oggi non sono state definite le modalità.

  • Bisogna conservare i documenti relativi all'acquisizione dei beni agevolati e nella descrizione della fattura devono contenere l'espresso riferimento alle “disposizioni di cui all'art. 1 c. 184-197 L. 160/2019"; Pertanto, si consiglia di avvisare i fornitori affinché indichino espressamente la suddetta dicitura in uno dei campi descrittivi della fattura.


Per gli investimenti in beni strumentali con iper ammortamento le imprese sono tenute a produrre alternativamente:


  • L’attestato di conformità rilasciato da un certificatore accreditato che spicifichi le caratteristiche tecniche del bene

  • Una perizia tecnica semplice rilasciata da un perito iscritto all’albo

  • una perizia tecnica semplice rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale inscritti nei rispettivi Albi professionali;

  • un attestato di conformità rilasciato da un ente certificatore accreditato, che specifichino:

  • che i beni hanno le caratteristiche tecniche richieste dalla legge;

  • che i beni sono interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.


Per l’acquisto di beni dal costo unitario inferiore ad € 300.000 invece della perizia è sufficiente un’attestazione del legale rappresentante.


In merito alla compensazione dell’F24 è possibile effettuare la stessa senza rilevare i limiti annuali ordinari. Pertanto sarà possibile su 5 quote annuali o 3 quote annuali per i software.


Da quando è possibile utilizzare il credito

L'utilizzo in compensazione del credito è possibile dall'anno solare successivo all'entrata in funzione o da quello dell'interconnessione, se successiva.


Per l'utilizzo, non è più necessaria la preventiva presentazione della dichiarazione dei redditi.


Pertanto, per gli investimenti effettuati nel 2020, la compensazione è possibile dal 1° gennaio 2021 mentre per quelle degli anni pregressi valgono le vecchie regole.

3 views

TAX COACH

facebook.png
instagram.png
linkedin.png

Tax Coach s.r.l.

Via Francesco Olgiati 26

20143 Milano (MI), Italia

Email: info@cctal.it

Tel: +39 02 89 123 850

Fax: +39 02 89 117 03

© 2020  All Rights Tax Coach S.r.l. - P.IVA 11087390966 - REA: MI - 2579490 - Via Francesco Olgiati 26, 20143 Milano, Italia - legal email: taxcoach@pec.it