• Vincenzo di Salvo

Credito d'imposta: investimenti in beni strumentali


È istituito un credito di imposta valido sia per imprese che professionisti, relativo agli gli investimenti effettuati nel 2020 in beni strumentali anche immateriali utili alla trasformazione tecnologica secondo il modello Industria 4.0.


In base alla tipologia dei beni che sono oggetto dell’investimento la misura varia:


1. investimenti in beni materiali (che precedentemente godevano dell’agevolazione dell’ iper ammortamento):


  • 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;

  • 20% per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite massimo di costi complessivamente ammissibili, pari a 10 milioni di euro;


2. investimenti in beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti di cui al punto 1.:


15% del costo, nel limite massimo di costi ammissibili pari a 700.000 euro;


3. investimenti in beni diversi (precedentemente agevolabili con il super ammortamento):


6% del costo, nel limite massimo di 2 milioni di euro

7 visualizzazioni0 commenti